Un alleato indispensabile per la nostra manicure in gel: il mediatore di aderenza

Ciao ragazze, molto spesso mi capita di leggervi e nelle richieste e domande che mi fate, torna sempre lo stesso quesito: “quanto è importante il mediatore di aderenza e quando va applicato?“.

Partiamo dal principio, so che tantissime di voi sono autodidatte e cercano in ogni modo di migliorarsi e imparare tramite tutorial e consigli richiesti a me o anche sul nostro gruppo Facebook.

Una cosa che consiglio molto spesso è che però, bisogna sempre formarsi e aggiornarsi sui vari corsi, da quelli base a quelli più avanzati. Ricordatevi che sono sempre disponibile a sapervi orientare sul corso più adatto a voi, a seconda della vostra richiesta.

Detto ciò parliamo di questo prodotto tanto discusso e richiesto: il mediatore di aderenza.

Nonostante sia un prodotto necessario e importante, non è ben conosciuto e correttamente utilizzato da tutti. Siete in tante a non sapere con precisione di cosa si tratti e perché sia così importante usarlo.

Vi spiegherò quindi nel dettaglio cosa è il mediatore di aderenza, perché è così importante, il suo corretto utilizzo ed infine la differenza tra mediatore di aderenza con acido e mediatore di aderenza acid free.

Innanzitutto, cosa è il mediatore di aderenza?

Il mediatore di aderenza è perfetto per preparare l’unghia all’applicazione delle basi dei colori per semipermanenti e alla ricostruzione in gel, in acrilico  e acrylgel senza rovinare unghie e cuticole.

Perché è così importante?

Mi capita di vedere molti lavori che purtroppo si rovinano rapidamente, creando un sollevamento prematuro a causa della non aderenza del gel sulla superficie dell’unghia. Questo perché non è stata effettuata una buona preparazione e opacizzazione dell’unghia naturale per far sì che il  mediatore di aderenza  garantisca la perfetta adesione del gel sull’unghia.

Tuttavia ricordo sempre che è  importante e assolutamente rilevante eliminare lo strato lipidico e l’acqua che sono componenti dell’unghia stessa, che spesso sono la causa per una errata adesione dei prodotti per la ricostruzione.

Come si applica?

Prima di ogni trattamento igienizzate sempre le vostre mani e quelle della vostra cliente, per evitare infezioni. Posso consigliarvi il nostro Igienizzante (art. 2506). Successivamente spingete e rimuovete accuratamente le cuticole aiutandovi con il Cuticle Remover (art. 1906) e con lo Spingicuticole punta quadrata (art. 2853).

Per sapere di più su come trattare le cuticole, come eliminarle e curarle clicca qui, tantissimi consigli e prodotti da usare.

Opacizzate l’unghia naturale con una lima ( lima oro art. 2914) e deidratatela. Il nostro Fast prep (art. 2515) è perfetto perché si tratta proprio di un prodotto ideato per deidratare l’unghia prima di qualsiasi lavoro di ricostruzione (semipermanente, sistema in gel, in acrilico e in acrylgel) ideale per la preparazione dell’unghia naturale. Adesso si può concludere il trattamento con il nostro mediatore di aderenza, il Fast Bonder ( art. 2079). Mi raccomando state attente a non applicare il prodotto sulle cuticole, ma esclusivamente sulla superficie dell’unghia, per evitare irritazioni o altri danni. Lasciatelo asciugare per qualche secondo all’aria per poi procedere con il trattamento successivo. Potrai adesso effettuare una perfetta ricostruzione o una stesura impeccabile del semipermanente.

Cosa è importante sapere sui mediatori di aderenza:

In commercio non esiste solo una tipologia di mediatore di aderenza. Potete imbattervi nel primer acido ( principalmente utilizzato per la ricostruzione in acrilico). Contiene acido metacrilico e come tutti gli acidi va usato con molta cautela, non deve entrare assolutamente in contatto con la cute e occhi, perché potrebbe causare un danno anche permanente. Questo prodotto va ovviamente dosato, poiché un suo uso eccessivo renderebbe la lamina troppo bagnata e i prodotti successivamente applicati non avrebbero una buona adesione e il lavoro finale fatto sulla mano, risulterebbe imperfetto. La funzione del primer acido è quella di rendere la lamina ungueale più porosa senza aggredirla. Non è da sottovalutare che stiamo parlando di un prodotto  che se usato in modo corretto non porta rischi per la salute ma se diversamente utilizzato potrebbe farlo.

Personalmente infatti tengo a sconsigliarlo sempre.

Per questo il nostro mediatore di aderenza Fast Bonder è privo di MAA (acido metacrilico), così da non aggredire e danneggiare le unghie naturali.

Come avete potuto leggere il mediatore di aderenza è essenziale per un lavoro perfetto e duraturo, bastano pochi prodotti, ovviamente professionali, e il gioco è fatto. Ragazze sono davvero poche accortezze che messe insieme renderanno ognuna di voi una vera professionista del settore nails.

Spero di esservi stata d’aiuto, sapete quanto mi piace darvi consigli e aiutarvi.

Guarda in nostro tutorial su come applicare il mediatore di aderenza

Vi lascio inoltre il link al canale Youtube di Gamax, in cui ogni settimana vengono pubblicati video tutorial su prodotti, tecniche e trattamenti. In queste settimane è stato pubblicato proprio il video sul mediatore di aderenza, che non potete assolutamente perdervi così da vedere direttamente la sua corretta applicazione e tutti prodotti di cui vi ho parlato prima.

Ricordatevi di iscrivervi al gruppo Facebook per chiedere consigli e pareri e di seguire le pagine Instagram e Facebook per rimanere aggiornate sulle nuove collezioni e i nuovi prodotti. Inoltre, potete ispirarvi alle tantissime nail art che vengono pubblicate sia sul gruppo Facebook che sulla pagina ufficiale Gamax.

Vi aspetto

Come sempre vi abbraccio,

Lory

condividi questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *